Installazione di phpMyAdmin su Ubuntu 16.04

phpma

Con l’ultima release di Ubuntu l’installazione di phpMyAdmin richiede l’installazione di due pacchetti che non si installano automaticamente.
Apriamo un terminale e digitiamo:

  • sudo apt-get update && sudo apt-get upgrade -y
  • sudo apt-get install lamp-server^ -y
  • sudo apt-get install phpmyadmin -y

Ed ora aggiungiamo i due pacchetti mancanti.

  • sudo apt-get install php-mbstring php-gettext -y

Ora è tutto pronto per l’uso!

Effettua il login

Applicazione Android LugSaronno

In questi giorni ho provato a sviluppare un’applicazione Android con webview per la consultazione del sito di LugSaronno dai dispositivi mobili. Oggi ho pubblicato su Google Play la prima versione dell’applicazione. È possibile scaricarla ed installarla sui dispositivi Android direttamente da QUI.  

Sorgente: Applicazione Android LugSaronno – LugSaronno

Effettua il login

Installare un sito WordPress su Ubuntu 15.10

WordPress è un CMS, una piattaforma di editoria personale che si focalizza sull’estetica, sugli standard web e sull’usabilità.
WordPress è uno strumento che al tempo stesso è gratuito e senza prezzo per le sue infinite possibilità.

Come primissima cosa apro un terminale oppure mi collego via ssh nel caso il mio sia un server remoto e controllo che tutti i repository ed i pacchetti siano aggiornati digitando:

  • sudo apt-get update && sudo apt-get upgrade -y

Di seguito vado ad installare il LAMP server (Linux Apache MySQL Php) che mi sarà il motore del mio CMS. Digito:

  • sudo apt-get install lamp-server^ php5-gd libssh2-php -y 

Durante l’installazione mi viene chiesto di scegliere una password di “root” per l’amministrazione di MySQL che inserisco due volte.

MySql

Al termine dell’installazione riavvio il computer.

Ora predispongo un database in MySQL che verrà utilizzato da Worpress. Per questioni di sicurezza è meglio indicare un nuovo utente che utilizzi questo database anziché utilizzare l’utente “root”. Accedo a MySQL come “root” inserendo la password precedentemente scelta:

  • mysql -u root -p

Scelgo un nome per il database che qui indicherò come wordpressdb:

  • CREATE database wordpressdb;

Inserisco il nome dell’utente (che indicherò come wp_sqluser) per questo database e la sua password (che indicherò con una_password_segreta). Raccomando di non omettere gli apici nella password. Poi gli assegno i priviegi e abbandono l’amministrazione di MySQL:

  • GRANT ALL PRIVILEGES ON wordpressdb.* TO wp_sqluser@localhost IDENTIFIED BY 'una_password_segreta';
  • flush privileges;
  • quit

Il passaggio successivo è quello di scaricare l’ultima versione di wordpress in italiano. Ad oggi l’ultima versione è la 4.4.2, nel caso si voglia controllare se ci sono versioni più aggiornate il sito italiano per il download è: Italia – WordPress. Proseguo digitando queste righe:

  • cd /home
  • sudo wget https://it.wordpress.org/wordpress-4.4.2-it_IT.tar.gz
  • sudo tar xzvf wordpress-4.4.2-it_IT.tar.gz
  • sudo rm -f wordpress-4.4.2-it_IT.tar.gz
  • sudo mkdir /home/wordpress/wp-content/uploads
  • cd wordpress
  • sudo cp wp-config-sample.php wp-config.php

Ora devo andare ad editare dei campi del file wp-config.php poiché sia in grado di utilizzare il database che ho precedentemente configurato:

  • sudo nano wp-config.php

Scorro il file fino a trovare le tre voci che mi interessano: DB_NAME, DB_USER e DB_PASSWORD. Sostituisco i valori di default con quelli che avevo scelto in precedenza in fase di configurazione del database di MySQL:

A questo punto vado a configurare il mio Web server ed il puntamento del VirtualHost verso la mia cartella di WordPress:

  • sudo ln -s /home/wordpress /var/www/
  • sudo touch /var/www/wordpress/.htaccess
  • sudo chmod 644 /var/www/wordpress/.htaccess
  • sudo chown -R www-data:www-data /home/wordpress
  • sudo sed -i 's/\(^upload_max_filesize = \).*/\120M/' /etc/php5/apache2/php.ini

Genero un nuovo file di configurazione per Apache:

  • sudo nano /etc/apache2/sites-available/wp.conf

ed incollo il segunte testo sostituendo le parti in grassetto con la mia email e con il dominio o l’IP del computer:

Faccio gli ultimi passaggi necessari per Apache:

  • sudo a2dissite 000-default
  • sudo a2ensite wp
  • sudo a2enmod rewrite
  • sudo service apache2 reload
  • sudo service apache2 restart

Apro un browser e navigo alla pagina http://dominio_o_IP.
Finalmente accedo alla pagina iniziale di WordPress!

wp

Attenzione! Sconsiglio vivamente di utilizzare come Nome Utente “Admin”.

Effettua il login

Installare Owncloud su Ubuntu 15.10

Owncloud è un cloud personale e gratuito, installabile sulle distribuzioni linux più diffuse e attuali.
In questo articolo mi focalizzerò sull’installazione su un computer con installato ubuntu 15.10 (comprese le sue derivate).

Come primissima cosa apro un terminale oppure mi collego via ssh nel caso il mio sia un server remoto e controllo che tutti i repository ed i pacchetti siano aggiornati digitando:

  • sudo apt-get update && sudo apt-get upgrade -y

Di seguito vado ad installare il LAMP server (Linux Apache MySQL Php) che mi servirà per accedere via browser al mio cloud. Digito:

  • sudo apt-get install lamp-server^ -y

Durante l’installazione mi viene chiesto di scegliere una password di “root” per l’amministrazione di MySQL che inserisco due volte.

MySql

Se voglio implementare nel mio cloud la possibilità di editare direttamente nel browser i documenti di tipo MS Word necessito di installare anche Libreoffice (purtroppo non implementabile nell’ultima versione disponibile).
Questo passaggio non è indispensabile e se non installato non si compromettono le altre funzionalità.

  • sudo apt-get install libreoffice -y

Riavvio il computer.

Ora predispongo un database in MySQL che verrà utilizzato dal cloud. Per questioni di sicurezza è meglio indicare un nuovo utente che utilizzi questo database anziché utilizzare l’utente “root”. Accedo a MySQL come “root” inserendo la password precedentemente scelta:

  • mysql -u root -p

Scelgo un nome per il database che qui indicherò come ownclouddb:

  • CREATE database ownclouddb;

Inserisco il nome dell’utente (che indicherò come owncloud_sqluser) per questo database e la sua password (che indicherò con una_password_segreta). Raccomando di non omettere gli apici nella password. Poi gli assegno i priviegi e abbandono l’amministrazione di MySQL:

  • GRANT ALL PRIVILEGES ON ownclouddb.* TO owncloud_sqluser@localhost IDENTIFIED BY 'una_password_segreta';
  • flush privileges;
  • quit

Ora non mi resta che aggiungere il repository con la sua chiave per l’installazione e successivi aggiornamenti di Owncloud:

  • wget -nv https://download.owncloud.org/download/repositories/stable/xUbuntu_15.10/Release.key -O Release.key
  • sudo apt-key add - < Release.key
  • sudo sh -c "echo 'deb http://download.owncloud.org/download/repositories/stable/xUbuntu_15.10/ /' >> /etc/apt/sources.list.d/owncloud.list"
  • sudo apt-get update
  • sudo apt-get install owncloud -y

Apro un browser e vado alla pagina http://localhost/owncloud e pongo particolare attenzione alla parte >>Archiviazione e database<< come nello screenshot:

own1

Inserisco i dati che mi vengono richiesti per la prima configurazione scegliendo MySQL/MariaDB come segue:

own2

Nella prima parte indico un utente che sarà l’amministratore (sconsiglio di utilizzare admin) con sua rispettiva password.
Nella seconda parte scelgo dove verranno salvati tutti i file che verranno inseriti dagli utenti.
Nella terza parte inserisco i dati che avevo scelto in fase di configurazione di MySQL.

Attenzione! Se si lasciano visibili le password in fase di configurazione si genera un errore.

Effettua il login

OnePlus 2 (64GB) disponibile a 345 euro sul sito ufficiale

A partire da ora, OnePlus 2 sarà acquistabile dai consumatori tenendo conto di un prezzo di vendita ulteriormente ribassato (senza più alcun invito).

Sorgente: OnePlus 2 (64GB) disponibile a 345 euro sul sito ufficiale

Effettua il login